Istruttore Pilates

agosto 2, 2017

Il Pilates nasce come ginnastica posturale dinamica e come ginnastica di educazione al movimento; attraverso una vasta gamma di movimenti armonici globali, consente il raggiungimento di un benessere psicofisico ottimale e di un riequilibrio del sistema muscolare. Per raggiungere risultati ottimali, è fondamentale la presenza e il lavoro da parte dell’istruttore di Pilates, un fisioterapista o un laureato in Scienze Motorie specializzato in questa disciplina.

Il lavoro prevede una serie di esercizi al tappetino (Matwork) basati sulla ricerca della consapevolezza dell’allineamento in neutro della colonna vertebrale, sulla ricerca e correzione dei propri disequilibri posturali, sulla presa coscienza del proprio baricentro corporeo sensibilizzando il rinforzo e la stabilizzazione del “centro”.

Gli esercizi a corpo libero vengono poi integrati con l’ausilio di piccoli attrezzi quali il roller, la palla, il magic circle, atti a migliorare l’efficienza del movimento e della forza stabilizzatrice dei muscoli del rachide.

Il metodo del Pilates, infatti, integrando il meglio delle discipline posturali occidentali con gli aspetti olistici di quelle orientali, fonde la sfera mentale e quella fisica.

In altre parole, durante l’esecuzione di una serie di esercizi vi è una costante attenzione a cosa si sta facendo, nell’intento di “sentire” il movimento e di “ascoltare” il corpo.

Concentrare la propria attenzione su ciò che si sta eseguendo permette di sviluppare una sensibilità e una rinnovata percezione del proprio corpo. Le sequenze degli esercizi aiutano a sviluppare controllo, precisione e fluidità dei movimenti.

Ci si concentra soprattutto sulla muscolatura profonda dell’addome e della colonna vertebrale e ricercando la stabilità del bacino si aiuta a distribuire correttamente i carichi di lavoro sulle articolazioni.

Questa disciplina non ha età, tutti possono praticarla e da essa trarne beneficio. Naturalmente bisogna affidarsi a istruttori qualificati e preferire piccoli gruppi di persone, in modo da poter essere seguiti con maggiore attenzione e costanza.

Il Pilates è indicato come trattamento riabilitativo in queste situazioni: alterazioni posturali e scoliosi, sciatalgia, lombalgia, ernia del disco e altre patologie della colonna vertebrale; rieducazione funzionale di anca, ginocchio, spalla, e anche dopo intervento chirurgico di ricostruzione legamenti, protesi; per migliorare il controllo e la continenza del pavimento pelvico sia in uomini che donne; durante e dopo la gravidanza per ritornare in forma; in geriatria per compensare la mancanza di movimento e migliorare l’autonomia; negli atleti (golf, tennis, surf, equitazione, ciclismo, calcio) per migliorare il gesto atletico, la performance sportiva e ridurre il rischio di infortuni.

Il Pilates corregge le posizioni errate, ristabilisce la vitalità fisica, corrobora la mente ed eleva lo spirito. Seguendo i suoi principi fondamentali ed utilizzando le attrezzature e gli esercizi a corpo libero, si lavora su corpo e mente coordinando la muscolatura superficiale e profonda col centro del corpo.